Accesso archivio documentale.

2019 AGGIORNAMENTO ALIQUOTA ACCISA SULLA BIRRA

La modifica è stata introdotta con la legge del 30 dicembre 2018, n. 145, recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021”, che all’art.1, commi da 689 a 691, reca disposizioni in materia di accise sulla birra.

L’art. 1, comma 689 della legge del 30 dicembre 2018, n.145, interviene sull’art.1, comma 514, della legge n.205/2017, che, nella versione originaria, fissava la diminuzione dell’aliquota di accisa sulla birra da 3,02 per ettolitro e per grado-Plato a 3,00.
La modifica apportata assorbe la predetta misura riducendola ulteriormente rideterminando l’aliquota di accisa sulla Birra da 3,02 ad euro 2,99 per ettolitro e per grado-Plato a decorrere dal 1° gennaio 2019.

L’art. 1, comma 690, lettera a), introduce una tassazione agevolata in favore della birra realizzata dai piccoli birrifici indipendenti, limitatamente a quelli aventi una produzione annua non superiore a 10.000 ettolitri.
L’attuazione della misura è demandata ad apposito decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, da adottare entro il 28 febbraio 2019. Fino a tale data l’aliquota di accisa da applicare alla birra realizzata dai piccoli birrifici indipendenti rimane quella ordinaria.

La Casa di Spedizioni Martino Parisi è dotata di deposito fiscale per vino, birra e spiriti.

Ci occupiamo di:

  • Emissione e ricezione DAA telematico per birra
  • Emissione e ricezione DAA telematico per vino tranquillo e spumante
  • Telematizzazione accise
  • Appuramento DAA telematico, anche con destinatario senza codice accisa
  • Stoccaggio nel nostro deposito fiscale

 

CONTATTACI Per quotazioni e richieste di informazioni, scrivi a accise@martinoparisi.com

 

Riproduzione Riservata®