Accesso archivio documentale.

Nuova definizione di Esportatore: Reg. (UE) 2018/1063 del 16 maggio 2018

In data 30 luglio 2018 sono state introdotte importanti novità in ambito doganale con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Reg. (UE) 2018/1063, in quale in estrema sintesi apporta delle modifiche in ambito di:

  1. Definizione di Esportatore. (Riveduta in maniera sensibile – VEDI SOTTO)
  2. Disposizioni in materia di Origine Non preferenziale (Made–In).
  3. Modalità di vincolo delle merci c/o Luogo Approvato.
  4. Sistema REXe decisioni concernenti la qualifica di Esportatore Registrato.
  5. Altre modifiche specifiche a norme Doganali.

La novità principale, tuttavia, riguarda sicuramente la Nuova Definizione Di Esportatore.

Si prevede infatti che, a partire dal 31 luglio 2018, sia considerato come “Esportatore” sotto il profilo doganale:

  1. Per i Privati: Chi trasporta le merci che devono uscire dal territorio doganale dell’UE nel proprio bagaglio personale;
  2. Per tutti gli altri casi (Aziende):
    • La persona stabilita nel territorio doganale dell’Unione che ha la facoltà di decidere e ha deciso che le merci devono uscire dal territorio doganale dell’UE.
    • Quando tale definizione non è applicabile, assumerà la qualifica di esportatore qualsiasi persona stabilita nel territorio doganale dell’UE che è parte del contratto in virtù del quale le merci devono uscire da tale territorio doganale.

 

Sino ad oggi, infatti, poteva agire come esportatore esclusivamente la persona che rispettava simultaneamente tre requisiti specifici, d’ora in avanti invece sarà (in pratica) sufficiente che una delle parti del contratto sulla base del quale le merci lasciano il territorio doganale dell’UE sia stabilito in tale territorio doganale.

Tale definizione risulta introdotta al fine di consentire una maggiore flessibilità agli operatori commerciali nella scelta delle persone che possono agire in qualità di esportatore.

 

In allegato si riporta il Regolamento UE 2018/1063 della Commissione, che modifica il Reg. (UE) 2015/2446 e il Reg. UE 952/2013.

 

La M. Parisi resta a completa disposizione delle imprese interessate per qualsiasi chiarimento in merito alle materie di Esportazioni, Origine delle Merci e sdoganamento presso i propri magazzini (c.d. Luogo Approvato).



Scarica allegato